Benvenuti ai Serrai di Sottoguda





Nel cuore delle Dolomiti, a Sottoguda, piccola frazione del comune di Rocca Pietore (BL) si estende la gola dei splendidi Serrai, capolavoro scolpito da Madre Natura, unica al mondo. I serrai di Sottoguda sono lunghi circa 2 chilometri, con pareti a picco alte centinaia di metri con poco spazio tra l' una e l' altra . Percorsi per l' intero tratto dal piccolo torrente Pettorina che nel suo infaticabile scorrere ha eroso le rocce fino a formare voragini e le grotte levigate che oggi si possono ammirare. La visita ai Serrai si può effettuare, sia partendo da valle e salendo verso Malga Ciapela, sia provenendo dal versante opposto scendendo verso Sottoguda; di certo entrambi i sensi lo spettacolo che si presenta di volta in volta è incantevole, una per tutte la splendida cascata di Franzei, che quando è ben alimentata arriva a lambire la strada, inoltre lungo il cammino potrete

scorgere la piccola chiesetta di S. Antonio e più avanti la statua della Madonna dei Serrai posta in una grotta naturale, davanti alla quale i devoti potranno accendere una candela o dire una preghiera. Da sempre i Serrai sono stati fonte inesauribile di miti e leggende, la più famosa è quella di Re Ombro che narra come il sovrano abitasse nella gola protetto da portoni d' oro massiccio posti all' acesso.I Serrai sono stati dichiarati riserva naturale, visitabili sia d' estate che d' inverno (anche con gli sci), splendidi con lo scenario invernale quando le numerose cascate, ai lati della strada si ghiacciano e diventano per gli scalatori attrazione a livello mondiale . Accompagnati dal gorgoglio dell' Acqua in questo magico e imponente spettacolo naturale tra le rocce millenarie della Marmolada finirete la vostra passeggiata con un unico desiderio sospeso,

L'ingresso pedonale alla Gola dei Serrai di Sottoguda sarà gestita con apposito biglietto di ingresso.